Consegna gratuita a partire da 49 €

Parmigiano nella dieta chetogenica: valori e proprietà 

Parmigiano Reggiano un alimento prezioso per una dieta chetogenica

Della dieta chetogenica abbiamo parlato già a lungo sul nostro blog, spiegando nel dettaglio la sua differenza con altri tipi di dieta e fornendo ricette natalizie chetogeniche, ma vogliamo ricordare in pochi punti chiave a cosa ci stiamo riferendo. La dieta chetogenica è un regime alimentare a basso contenuto di carboidrati e alto contenuto di grassi che mira a indurre l’organismo in uno stato di chetosi. Quando ciò accade, l’organismo diventa incredibilmente efficiente nel bruciare i grassi per produrre energia (in particolar modo questa trasformazione del grasso in chetoni avviene nel fegato; questi ultimi forniscono energia al cervello).

Il Parmigiano Reggiano è un alleato ideale nella chetogenica poiché è povero di carboidrati ma ricco di grassi e proteine, nonché importante fonte di vitamina A e B12. Può dunque essere considerato uno snack ideale per la dieta chetogenica poiché, essendo un formaggio a basso contenuto di carboidrati, può essere consumato senza compromettere gli obiettivi della dieta. In generale si consiglia di mangiare fino a 30-50 grammi di Parmigiano Reggiano al giorno per riceverne tutti i suoi benefici nutrizionali senza esagerare con le calorie.

Le proprietà del parmigiano

Il Parmigiano Reggiano è un formaggio altamente nutriente ed un’importante fonte nutrienti necessari per la salute delle ossa come calcio, fosforo e zinco, oltre che ricco di vitamina A e B12. Tuttavia, essendo un formaggio stagionato, ha anche un contenuto piuttosto elevato di sale, quindi è importante consumarlo con moderazione. Tra le numerose proprietà del Parmigiano Reggiano possiamo elencare in breve le seguenti:

  • Naturalmente privo di lattosio: ha un contenuto massimo di lattosio di 0,10 mg per 100 kcal di prodotto, per cui è considerato sicuro da servire a chi presenta un’intolleranza al lattosio;
  • Migliora l’assorbimento di altri nutrienti: grazie al suo contenuto di caseina, il calcio del Parmigiano Reggiano presenta un’elevata biodisponibilità; ciò significa che viene facilmente assorbita dal corpo e una volta digerita lascia residui minerali che migliorano l’assorbimento di altri nutrienti (come il ferro e lo zinco);
  • Ricco di proteine facilmente digeribili: durante i mesi di stagionatura, le proteine del formaggio subiscono un processo simile ad una predigestione. In altre parole, vengono scomposte in unità più piccole che il corpo è in grado di assorbire più facilmente.
Parmigiano Peggiano uno snack ideale per la dieta chetogenica

Il Parmigiano come alleato: prova i nostri Snack!

In conclusione, il Parmigiano Reggiano può essere considerato un alimento prezioso per una dieta chetogenica, ma va consumato con moderazione per evitare di superare i livelli di calorie e sale raccomandati. Per renderlo ancora più sfizioso Nuvola Zero lo ha utilizzato come uno degli ingredienti principali del prodotto Snack Zero al Formaggio, lo snack con solo 0% di carboidrati per porzione che ti salva dagli attacchi di fame.

Grazie alla pratica confezione tascabile puoi portarlo dove vuoi e rispondere prontamente a quel senso di vuoto allo stomaco con un alimento sfizioso, croccante, keto-friendly, e totalmente salutare! L’alta concentrazione di fibre dei nostri Snack Zero al Formaggio saprà darti la giusta carica per affrontare con sicurezza le ore che mancano al prossimo pasto, dandoti una pronta energia senza appesantirti troppo. Provali subito: fanne scorta sul nostro shop online!

Articoli correlati

ENR00938-min
Alimentazione dopo le feste come rimettersi in forma
giornata_mondiale_burger[1]
Ricetta proteica autunnale con la zucca